Rotary Club Grosseto
 
  • Castiglione della Pescaia
  • Fiume Bruna
  • Isolotto dello Sparviero, già di Troia, visto dal Promontorio di Punta Ala
  • Punta Ala, il porto
  • Alberese
  • Campagna maremmana nei pressi di Castiglione della Pescaia
  • Castiglione della Pescaia, Casa Rossa Ximenes
  • Giannutri
  • Roselle, anfiteatro romano
  • Grosseto, chiostro di San Francesco
  • Marina di Grosseto, canale San Rocco e porto
  • Grosseto, il Cassero Senese
  • Isolotto dello Sparviero, già di Troia, visto dal Promontorio di Punta Ala
  • Castiglione della Pescaia
  • Principina a Mare
  • Grosseto, particolare della fontana di Piazza Rosselli
  • Veduta di Roccalbegna con il Sasso su cui sorge la Rocca Aldobrandesca
  • Parco dell'Uccellina, San Rabano
  • Grosseto, particolare delle Mura Medicee
  • Marina di Alberese
  • Costa di Punta Ala
  • Colline maremmane
  • Veduta del Parco dell'Uccellina
  • Grosseto, chiostro di San Francesco
  • Castiglione della Pescaia
 

Accedi

Sei qui: 

In evidenza

Al quinto anno consecutivo il Campus Interhabile della Giannella

Arrivo al campus dei partecipanti

Per il quinto anno consecutivo, quattro club della nostra provincia, Grosseto, Monte Argentario, Pitigliano-Sorano- Manciano e Orbetello, coordinati dall'assistente del Governatore, Fernando Damiani, hanno organizzato l'ormai consolidato campus estivo presso il Casale del WWF alla Giannella, rivolto ai ragazzi di età compresa tra 14 e 18 anni, alcuni dei quali diversamente abili.

Lo scopo del Campus Interhabile, che si svolgerà da lunedi 27 agosto a domenica 2 settembre,  è quello di creare un ambiente ideale per la integrazione fra adolescenti abili e diversamente abili tale da favorire l'inclusione di identità diverse in un unico contesto, per offrire loro la possibilità di arricchirsi delle diverse reciprocità. Le giornate di permanenza al campo si svolgeranno con soggiorni al mare, pomeriggi dedicati alla conoscenza dei luoghi e del gruppo partecipante, alla sperimentazione di emozioni derivanti dalla musica, dalla osservazione, dall'attività fisica e dal gioco. Il progetto , come nelle precedenti edizioni è stato considerato meritevole dalla Rotary Fundation tanto da ottenere come riconoscimento un parziale contributo economico. I presidenti dei Club partecipanti si sono dichiarati soddisfatti dell'importante progetto messo in atto, che vedrà anche la partecipazione di alcuni soci rotariani, a completamento dello scopo della iniziativa e della conferma della coerenza del vivere rotariano.

La Presidente del nostro club, Silva Severi, in "gita" con uno dei partecipanti