• Costa di Punta Ala
  • Grosseto, particolare della fontana di Piazza Rosselli
  • Veduta del Parco dell'Uccellina
  • Marina di Grosseto, canale San Rocco e porto
  • Castiglione della Pescaia
  • Castiglione della Pescaia, Casa Rossa Ximenes
  • Veduta di Roccalbegna con il Sasso su cui sorge la Rocca Aldobrandesca
  • Alberese
  • Marina di Alberese
  • Punta Ala, il porto
  • Grosseto, chiostro di San Francesco
  • Isolotto dello Sparviero, già di Troia, visto dal Promontorio di Punta Ala
  • Fiume Bruna
  • Roselle, anfiteatro romano
  • Principina a Mare
  • Grosseto, particolare delle Mura Medicee
  • Castiglione della Pescaia
  • Parco dell'Uccellina, San Rabano
  • Colline maremmane
  • Grosseto, chiostro di San Francesco
  • Isolotto dello Sparviero, già di Troia, visto dal Promontorio di Punta Ala
  • Campagna maremmana nei pressi di Castiglione della Pescaia
  • Giannutri
  • Grosseto, il Cassero Senese
  • Castiglione della Pescaia
 
Sei qui: 

In evidenza

Progetto di solidarietà per bambini ucraini: primo service dell'annata 2022-23 di Massimo Ciancagli presidente

 

In sinergia tra Rotary Club Grosseto, Associazione rotariana Carlo Berliri Zoppi, Coni regionale e Circolo pattinatori Grosseto, nasce il progetto "L'Unione fa lo sport-Oltre le barriere", progetto di inclusione per trentacinque bambini ucraini.

La convenzione che ha preso il via da alcuni giorni nell'Educamp Coni organizzato dal Cp Grosseto,è stato presentato ieri mattina nel Centro sportivo di via Uranio dove sono arrivati i primi nove bambini fuggiti dall'orrore della guerra che potranno trascorrere alcune ore di serenità insieme ai loro coetanei italiani. Il progetto intende mettere insieme realtà diverse tramite lo sport che notoriamente rappresenta una delle realtà più inclusive." La vicinanza con i bambini grossetani aumenterà sicuramente l'integrazione dei ragazzi violentati dall'esperienza della guerra" ha affermato il neopresidente del Rotary Club grossetano Massimo Ciancagli. "Il Rotary-sottolinea Domenico Saraceno, Presidente della Associazione rotariana Carlo Berliri Zoppi-" é da tempo che sta pensando a questa iniziativa che grazie al Coni, oggi trova la possibilità di essere realizzata pienamente"