Rotary Club Grosseto
 
Sei qui: 

Cinquantesimo anniversario alluvione 1966

La Fondazione Carlo Berliri Zoppi, a cinquant'anni dall'alluvione di Grosseto del 1966, insieme al Rotary Club, intende rievocare quei tragici giorni e le cause che provocarono il disastro. Nel mese di novembre 2016 sarà pertanto organizzato un convegno che prevede la partecipazione di insigni studiosi delle tre università toscane. Su iniziativa di Antonio Ludovico, nel calendario delle celebrazioni del cinquantenario, si inserisce anche un concorso per tesi magistrali e di dottorato di ricerca relativo al progetto denominato " Chiare,fresche e dolci acque" aventi temi appartenenti alle seguenti materie:
regimazione del reticolo idraulico superficiale della provincia di Grosseto,gestione dei bacini fluviali, monitoraggio delle condizioni idrogeologiche del territorio grossetano, analisi degli ultimi eventi alluvionali in Provincia di Grosseto, evoluzione e stato dell'assetto amministrativo dell'Autorità idrica Toscana, nuove metodologie di gestione tecnica, criticità dei bacini acquiferi.
Collateralmente, in esclusiva per il Club, Adalberto Campagna sta portando avanti la ricerca relativa alla raccolta di almeno trecento fotografie, scattate nei giorni dell'alluvione, necessarie per la creazione di un DVD, a ricordo e monito di quella immane tragedia. Il DVD sarà accompagnato da un volumetto che, partendo dall'evoluzione del fiume Ombrone, metterà in evidenza i momenti in cui esso si è reso protagonista nella storia dei grossetani.

Cento libri

Mario Luzzetti si è fatto promotore di un interessante progetto denominato "Cento libri" avente come scopo la realizzazione di una biblioteca contenente pubblicazioni riguardanti il nostro territorio. Il preciso intento, condiviso in pieno da tutto il CD della Fondazione, è quello di salvaguardare,conservare e valorizzare il patrimonio, unico e particolare, della nostra Maremma.
Alla iniziale idea di adottare una biblioteca tradizionale da collocare presso il Polo Universitario Grossetano, è subentrata la proposta di istituire, più modernamente, una biblioteca digitale  con la creazione di un "sito-archivio" che possa servire da veicolo di conoscenza e distribuzione di prodotti digitali. Per la visibilità in rete e la scelta delle pubblicazioni che richiedono  un attento studio di fattibilità, il CD sta pensando anche  alla possibilità di collaborare con una casa editrice che divida i medesimi intenti della Fondazione.
Con la cooperazione poi di eventuali enti, musei o altre fondazioni, si potrebbero digitalizzare archivi cartacei o documenti vari di interesse culturale e renderli fruibili al pubblico rotariano e non.
La pregevole iniziativa che necessita sicuramente di essere perfezionata nelle successive riunioni, mira a difendere tutti quei valori storico artistici e delle tradizioni locali, di cui si teme la scomparsa precoce, in un mondo globale ormai assediato da tecniche sempre più pervasive che, per velocità tendono a condizionare l'intera esistenza sociale e individuale.

PDG Mario Luzzetti

 

 

Premio Scriabin: Borsa di studio offerta dalla Fondazione Carlo Berliri Zoppi insieme al Rotary Club.

 

 

Anche quest'anno per la 18.ma edizione del Premio pianistico internazionale, la Fondazione rotariana Carlo Berliri Zoppi, insieme al Rotary Club di Grosseto, offre un premio di 6.000 euro al primo classificato .

Leggi tutto: Premio Scriabin: Borsa di studio offerta dalla Fondazione Carlo Berliri Zoppi insieme al Rotary...

Attività della Fondazione nel trienno 2013-2015

 

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 
6 novembre 2012 Assemblea annuale

Durante la conviviale del club, si è svolta l'assemblea annuale ordinaria della Fondazione Rotariana Carlo Berliri Zoppi.

Roberto Giorgetti Presidente Fondazione Carlo Berliri Zoppi anni 2006- 2012

Nel suo intervento introduttivo, il Presidente  Prof. Roberto Giorgetti, nell'annunciare la sua intenzione di dimettersi dalla presidenza della Fondazione per consentire un opportuno avvicendamento delle cariche sociali,ha ricordato brevemente il qualificato e significativo contributo offerto nel tempo dalla Fondazione, alla riscoperta e alla rivalutazione del patrimonio artistico, culturale, archeologico e sociale della Maremma, di cui è preziosa testimonianza la vasta bibliografia prodotta in materia.

                                                                        Don Franco Cencioni

Ha quindi reso partecipe l'assemblea di due progetti che la fondazione intende portare avanti nei prossimi anni, consistenti nell'inserimento in internet dei concerti svoltisi negli ultimi due anni nell'ambito dell'Autunno  musicale del Rotary, per consentirne la fruizione anche in futuro, da parte di un più vasto pubblico, e nell'accoglimento della proposta formulata dal Direttore dell'Ufficio Beni Culturali ed  Ecclesiastici, Mons. Don Franco Cencioni, di dare alle stampe l'opera "Storia ecclesiastica della Città e Diocesi di Grosseto", scritta negli anni 1751-52 dal noto Cancelliere Francesco Anichini.

 4 dicembre 2012

Il Consiglio Direttivo ha proceduto alle votazioni per il rinnovo delle cariche sociali.
Presidente della Fondazione è stato eletto Luigi Mansi, Ingegnere minerario e presidente della Nuova Solmine.

 

                                                                                Luigi Mansi, Presidente 2013-2015

Nella prima riunione del CD, sono state tracciate le linee guida da approfondire in prosieguo di tempo per il rilancio dell'attività della Fondazione nel prossimo triennio, concernenti tematiche socio-culturali di interesse generale, che prevedono anche il coinvolgimento degli altri Club Rotary della Provincia come previsto dalle norme statutarie, al fine di rendere sempre più incisivi ed efficaci i futuri interventi.

18 gennaio 2013
 
Presso la sede del Polo Universitario Grossetano, si è svolto un incontro con il Pro-Rettore, Prof. Salvatore Bimonte, che ha visto la partecipazione del Presidente della Fondazione, Ing.Luigi Mansi, del Tesoriere, Rag. Mario Valentini e del Cancelliere Dott. Pasquale Sposato.
Sono state discusse tematiche concernenti l'attuale stato di crisi in cui si dibatte l'Istituto universitario a seguito della soppressione di alcuni corsi di laurea e della riduzione dei contributi finora offerti dalle istituzioni locali ( Provincia, Comune, Camera di Commercio, Monte dei Paschi ).
E' stato ribadito l'impegno della fondazione a supportare validi progetti che potrebbero essere realizzati, senza escludere l'istituzione di una borsa di studio su tematiche da concordare per le quali viene assicurato il contributo economico della Fondazione e di eventuali sponsor interessati.
E' stata inoltre avviata una collaborazione tra l'Università e la Nuova Solmine che consenta agli allievi del corso di Economia di poter effettuare stages formativi nell'Azienda.

30 maggio 2013

Presso la Sala Consiliare del Comune di Grosseto si sono incontrati  la Dott.ssa Elisa Amato Nicosia in qualità di Dirigente dell'Ufficio Scolastico Regionale-Ufficio XI-Ambito Territoriale di Grosseto e l'Ingegnere Luigi Mansi in qualità di rappresentante/Presidente della Fondazione Carlo Berliri Zoppi.

Durante l'incontro si è convenuto che:

  1. la Fondazione proporrà la realizzazione del progetto "Il giovane nella scuola per costruire il futuro" alle Istituzioni Scolastiche Secondarie della provincia di Grosseto, che potranno liberamente aderire impegnandosi a diffondere i questionari tra i propri studenti e tra i diplomati degli ultimi tre anni.
  2. le Istituzioni Scolastiche saranno invitate a coinvolgere attivamente gli allievi delle quarte e quinte classi nella somministrazione ed elaborati dei questionari, in modo da realizzare una attività do orientamento basata sulla riflessione delle proprie e altrui scelte e sugli esiti conseguiti, oltre a ripetere l'esperienza annualmente, in modo da evidenziare nel tempo le variazioni di tendenza.
  3. la Fondazione è disponibile a verificare con le Istituzioni Scolastiche la formulazione degli item dei questionari
  4. la Fondazione si impegna a fornire la massima collaborazione alle Istituzioni scolastiche attraverso propri rappresentanti del Rotary Club di Grosseto
  5. l'Ufficio Scolastico si impegna a promuovere l'adesione delle Istituzioni Scolastiche al progetto e a monitorare l'andamento dello stesso
  6. la Fondazione e l'Ufficio Scolastico concorderanno successivamente le iniziative di diffusione dei risultati, anche attraverso l'organizzazione di un apposito convegno/seminario, con il coinvolgimento delle stesse Istituzioni Scolastiche, degli Enti Locali, delle realtà economiche e delle parti sociali del territorio.

 

19 giugno 2013

Presso la sala conferenze del Centro Militare Veterinario di Grosseto, Giuseppe Vilardo, su mandato del Presidente Luigi Mansi, ha comunicato agli intervenuti, i motivi della decisione del consiglio direttivo della  Fondazione CBZ, di assegnare una borsa di studio al primo classificato del corso di mascalcia per allievi civili. 

 

7 ottobre 2013

In data odierna ha preso il via  presso l'Istituto Tecnico Industriale e per Geometri di Grosseto e al Lotti di Massa Marittima, il progetto "Il giovane nella scuola per costruire il futuro"
Il coordinatore del progetto Ing. Sergio Lorenzini riferisce che sono circa 1600 gli studenti coinvolti in questa prima tranche con le risposte in divenire degli altri istituti.

 

                                                                                            Sergio Lorenzini

Il vice Presidente della Fondazione Dott. Luigi Lepri puntualizza che il questionario anonimo cui dovrà rispondere il gruppo degli studenti, si struttura in due parti, una attinente alle classi prime e seconde, il cui obiettivo dichiarato è quello di comprendere il valore delle scelte operate dagli studenti nell'ambito del percorso scolastico, mentre l'altro, somministrato alle classi quarte e quinte, vuole indagare sui loro intendimenti futuri basati sulla difficile e non sempre libera scelta tra l'inserimento nel mondo del lavoro e il prosieguo degli studi universitari spesso condizionati da fattori economici e logistici.

                                                                                               Luigi Lepri

 

16 ottobre 2013

Il CD della Fondazione ha espresso l'unanime intendimento di dare concretezza all'ipotesi di adesione da parte di altri Club della Provincia allo scopo di disporre di una più ampia potenzialità operativa e di fruire di una maggior capacità finanziaria.
Sono state inoltre apportate alcune modifiche allo statuto della Fondazione che riguardano:
art. 3 finanziamento e patrimonio; art. 4-soci; art. 6 assemblea ordinaria e straordinaria; art. 7- Consiglio Direttivo.
Tali variazioni sono state deliberate su proposta  del CD, dall'assemblea ordinaria annuale dei soci nella seduta del 5 novembre 2013.

18 novembre 2014

Nel corso della conviviale rotariana presso l'Hotel Airone, dopo i saluti del Presidente del Rotary Club di Grosseto, Irma Fanteria, ha preso la parola  Presidente della Fondazione Luigi Mansi per ricordare le principali iniziative assunte dal Consiglio Direttivo in questi ultimi due anni.
Il Presidente ha illustrato brevemente il progetto " Il giovane nella scuola per costruire il futuro ", iniziato lo scorso ottobre, coordinato con impegno e competenza da Sergio Lorenzini coadiuvato da Carminio La Porta, Antonio Sovani e Michele Travagli.
Il Dott. Camillo Donati del Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell'Università di Firenze, ha invece rappresentato graficamente e illustrato i  primi dati statistici scaturiti dall'indagine, dai quali è emersa una sostanziale piena consapevolezza ed autonomia dei giovani nella scelta del corso di studi intrapreso, anche se, in alcuni casi, non è mancata qualche forma di condizionamento da parte dei genitori.
I successivi interventi del Dirigente del Liceo Rosmini di Grosseto, Prof.ssa Gloria Lamioni e del Docente  dello stesso liceo, Prof.ssa Lucia Perfetti, hanno confermato l'apprezzamento del lavoro svolto, evidenziando nel contempo la necessità di rendere la Scuola meno nozionistica e più impegnata a preparare i giovani ad un più informato approccio al mondo del lavoro o alla scelta dei corsi universitari.
Luigi Mansi ha poi parlato di un'altra iniziativa, tesa ad istituire , in pianta stabile, un " Premio Pianistico Giovanile ", riservato ai giovani maremmani di età fra gli 8 e i 18 anni, la cui prima edizione è prevista per il 25 gennaio 2015, presso il locale Teatro degli Industri.
L'ultima iniziativa illustrata dal Presidente attiene alla messa a punto, ancora in fase sperimentale, di un progetto denominato "Chiare, fresche e dolci acque" coordinato da Antonio Ludovico, che vuole metter al centro dell'attenzione delle Istituzioni e dell'opinione pubblica, il problema, da sempre esistente, delle risorse idriche della Maremma, da sempre afflitta da carenza idrica nel periodo estivo , e di abbondanza di acque invece nel periodo autunno-inverno con tutti i conseguenti disagi e le inevitabili ripercussioni sul sistema idrogeologico. 
A tal fine è in corso di pubblicazione un bando do concorso dal titolo "Risorsa acqua"

 

10 dicembre 2015

Nell'Aula Magna del Polo Universitario di Grosseto, alla presenza del Presidente della Fondazione CBZ, Ing. Luigi Mansi, della Presidente del Polo Universitario, Prof.ssa Gabriella Papponi Morelli, della responsabile dell'Ufficio Autonomia Scolastica dell'Ufficio Regionale Scolastico di Grosseto, Prof.ssa Antonella Gedda, dell'Assessore ai sevizi educativi ed alla Cultura del Comune di Grosseto, Dott.ssa Giovanna Stellini, si è tenuta la Conferenza stampa sui risultati della ricerca "Il giovane nella scuola per costruire il futuro-Progetto di orientamento scolastico"
Il  progetto, proposto e condotto dal socio Ing. Sergio Lorenzini, che si è avvalso della collaborazione dei soci rotariani Prof. Carminio La Porta e Prof. Antonio Sovani e del Rag. Michele Travagli, Presidente del Rotaract di Grosseto, nonchè del Dott. Camillo Donati di Labcom, Facoltà di Psicologia dell'Università di Firenze,
è stato sponsorizzato da Solmine S.p.A Casone Scarlino.
L'opera pubblicata, è stata realizzata sia in formato cartaceo sia in versione digitale con un DVD contenente l'intero progetto.

 

                                    da sinistra Donati, Stellini, Mansi, Papponi Morelli, La Porta